+39 0865-9291 | CUP +39 0865-929600 info@neuromed.it English Italiano

Rapporto: L’impatto dell’ictus in Europa

Sarà presentato il 17 ottobre il Rapporto: “L’impatto dell’ictus in Europa” presso lo Spazio Europa in via IV Novembre 149, Roma.

Il rapporto è una fotografia  nitida, fedele e aggiornata delle conseguenze dell’ictus cerebrale sulla popolazione europea e sullo stato dell’arte delle cure e delle politiche sociali e sanitarie per queste persone. La traduzione di un tale documento nella lingua italiana è apparsa immediatamente necessaria affinché i contenuti possano essere divulgati al meglio nel nostro paese, per sensibilizzare la popolazione e favorire un processo di crescita della consapevolezza sul tema dell’ictus cerebrale dei cittadini, dei policy makers e della società.
Non a caso la traduzione del documento è stata curata dalle associazioni ALICe e ARS Umbria, con il patrocinio dell’Osservatorio Ictus Italia che raccoglie tutti i protagonisti istituzionali e non della lotta all’ictus cerebrale.

L’Europa è il continente dove le cure per l’ictus raggiungono gli standard qualitativi più alti, nondimeno la diffusione delle infrastrutture necessarie, dei modelli organizzativi e delle conoscenze è disomogenea e i cittadini europei non hanno pari ed equo accesso sia alle informazioni sulla patologia sia alle cure necessarie per prevenirla, trattarla in maniera ottimale nelle varie fasi della malattia.
L’associazione SAFE-Stroke Allaiance for Europe, in cui si riconoscono tutte le associazioni dei pazienti contro ictus cerebrale d’Europa, ha commissionato al King’s College di Londra un’indagine sull’impatto dell’ictus in Europa, sulle necessità ed i bisogni dei cittadini Europei che ne sono affetti e su come i bisogni dei pazienti siano soddisfatti o meno dalle politiche sanitarie e sociali dei singoli stati.

Ecco il Programma delle presentazione del 17 ottobre:

rapporto Ictus in europa

Author Info

Web Marketing Neuromed